Filet aumenti e diminuzioni



Esaminiamo volta per volta le diverse situazioni.
DIMINUZIONE DI UN QUADRATO, VUOTO O PIENO, ALLA FINE DELLA RIGA
Giunti alla fine della riga non lavorate l’ultimo quadrato, lav. 5 m. cat., voltate il lavoro e lav. 1 m. a. nella 2′ m. a. della r. inferiore.
DIMINUZIONE DI UN QUADRATO, VUOTO O PIENO, ALL’INIZIO DELLA RIGA
Lavorate fino in fondo alla riga, voltate con 1 m. cat. e iniziate la riga con 4 m. bss. nelle m. dell’ultimo quadrato (sia esso vuoto o pieno), 5 m. cat., 1 m. a. nella m. seg. e proseguite normalmente.
AUMENTO DI UN QUADRATO VUOTO AL TERMINE DELLA RIGA
Al termine della riga per l’aumento bisogna ricostruire le m. di base; lavorate quindi: 2 m. cat., 1 m. alta tripla alla base dell’ultima m. a. (cioè la m. nella quale è stata lavorata l’ultima m. a.).